fbpx

Fitness e musica

L’estate è arrivata, e con lei per molti anche la necessità di rimettersi in forma e di ridare tonicità al proprio corpo attraverso l’esercizio fisico. Eppure non sempre allenarsi si rivela semplice: come affrontare la mancanza di voglia, di concentrazione, o semplicemente del ritmo giusto?

Nessun problema: ad aiutarci è la musica giusta, letteralmente parlando. A dimostrarlo è uno studio belga condotto dal ricercatore Thomas Hans Friz: secondo le ricerche fatte, grazie alla musica ascoltata durante l’esercizio, riusciamo a modificare la percezione della fatica che ci colpisce.

Ciò accade non solo per un naturale processo di distrazione, ma anche perché la musica ha delle conseguenze sui processi metabolici dell’organismo: ci permette di consumare meno ossigeno, riduce le tensioni muscolari e fa scorrere meglio il sangue.

Anche un’altra ricerca conferma l’importanza della musica per il nostro organismo: i ricercatori della Brunel University di Londra, hanno monitorato 19 adulti impegnati in un’attività fisica intensa, confrontando i loro rendimenti sia nei momenti in cui la musica era presente sia quando non lo era.

Il risultato ha portato gli studiosi a capire che la musica accesa durante l’allenamentoaiuta a regolare i meccanismi neurofisiologici che riducono la consapevolezza e la percezione della fatica.

Come si trova quindi il ritmo giusto? Anche in questo caso la scelta non può essere casuale, e a dirlo è un terzo studio condotto da Costas Karageorghis e Peter Terry: secondo le loro ipotesi infatti, la musica poprock, o comunque dal ritmo molto battente, migliorerebbero le performance del 15%.

X